Geometri AvellinoCollegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Avellino
Home Home   Contatti Contatti   Area Riservata iscritti Area Riservata iscritti   Area Riservata Formazione Formazione   23.07.2017  










.: Studio & Cantiere - Approfondimenti
 
CALCOLO IMPOSTA MUNICIPALE UNICA - IMU
di Federico Minucci Stampa

IMPOSTA MUNICIPALE UNICA - IMU
Dall’anno 2012, con l'articolo 13 della Legge 214 del 22 dicembre 2011 (scarica la legge) , è introdotta l’Imposta Municipale Unica
.
Il presupposto impositivo è lo stesso dell’ICI, ossia il possesso di fabbricati, aree fabbricabili e terreni agricoli di cui all’art. 2 del D.Lgs. 504/1992, ivi compresa l’abitazione principale e le pertinenze.
Per pertinenze si intendono quegli immobili classificati nelle categorie catastali C/2, C/6, C/7.

Le pertinenze non possono essere più di una per ciascuna delle categorie catastali.

A partire dal 2012, con l'applicazione dell'I.M.U. non è più possibile considerare come abitazione principale quella data in uso gratuito a parenti e affini. Pertanto i proprietari di immobili dati in uso gratuito a parenti e affini dovranno versare l’IMU applicando l’aliquota per "altri immobili" senza poter usufruire di alcuna detrazione.

La N.T. Software s.r.l. mette a disposizione un modulo on-line per il calcolo dell'IMU e la relativa compilazione del modello F24 cliccare sul link "Calcolo IMU" 

99_1332243292.jpg

ICI  La Legge 214 del 22 dicembre 2011 ha abbolito, a partire dall’anno 2012, l’Imposta Comunale sugli immobili.

IMU
Dall’anno 2012, con l'articolo 13 della  Legge 214 del 22 dicembre 2011, è introdotta l’Imposta Municipale Unica
.
Il presupposto impositivo è lo stesso dell’ICI, ossia il possesso di fabbricati, aree fabbricabili e terreni agricoli di cui all’art. 2 del D.Lgs. 504/1992,  ivi compresa l’abitazione principale e le pertinenze.
Per pertinenze si intendono quegli immobili classificati nelle categorie catastali C/2, C/6, C/7.

Le pertinenze non possono essere più di una per ciascuna delle categorie catastali.

A partire dal 2012, con l'applicazione dell'I.M.U. non è più possibile  considerare come abitazione principale quella data in uso gratuito a parenti e affini. Pertanto i proprietari di immobili dati in uso gratuito a parenti e affini dovranno versare l’IMU applicando l’aliquota per "altri immobili" senza poter usufruire di alcuna detrazione.

 Aliquote base per l'anno 2012 e successivi:

- 0,40% abitazione principale, assimilate e pertinenze (I comuni possono modificare, in aumento o in diminuzione, la suddetta aliquota sino a 0,2 punti percentuali)

- 0,20% fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'articolo 9, comma 3-bis, del decreto-legge 30 dicembre 1993, n. 557 - censiti in catasto con categoria D10. (I comuni possono modificare, in aumento o in diminuzione, la suddetta aliquota sino a 0,1 punti percentuali)

- 0,76% altri immobili (I comuni possono modificare, in aumento o in diminuzione, la suddetta aliquota sino a 0,3 punti percentuali).

Detrazione e maggiore detrazione:

- € 200,00 all’anno. Per usufruire della detrazione per abitazione principale il soggetto passivo deve dimorare abitualmente e risiedere anagraficamente (I comuni possono disporre l'elevazione dell'importo della detrazione, fino a concorrenza dell'imposta dovuta)

- € 50,00 per ogni figlio convivente di età non superiore a 26 anni. In questo caso il tetto massimo è di € 400,00.

Versamento :

due rate di pari importo con scadenze :
- 16 giugno ACCONTO
- 16 dicembre SALDO

Modalità di versamento:

 - modello F24 da presentarsi sia in banca che in posta.

Normativa relativa all’IMU:

Legge 214 del 22 dicembre 2011 (scarica).



Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati di Avellino - P.Iva 80006330643
Via M.A. Nicoletti 5/A (Ex Via F.lli Bisogno) 83100 Avellino Tel. 0825 33965 Fax 0825 781349 Mob. 333 8340139
.: © 2000 - 2017 - Note Legali e Privacy Policy :.